cialis viagra kamagra levitra

Arteriosclerosi

Una malattia come l’arteriosclerosi è caratterizzata da ispessimento, indurimento e perdita di elasticità delle pareti dell’arteria. È un fattore di rischio cardiovascolare.

Cos’è l’arteriosclerosi?

L’arteriosclerosi è una forma di acquistare cialis sclerosi che si verifica a livello delle arterie.

L’arteriosclerosi è spesso definita come un fenomeno naturale legato all’età con un normale ispessimento delle pareti dell’arteria.

Tuttavia, molti studi hanno anche dimostrato che questo indurimento delle pareti può essere accelerato da alcuni disturbi cardiovascolari. La deposizione graduale dei lipidi nelle pareti delle arterie può, in particolare, portare all’ispessimento e all’indurimento. In questo caso, più spesso si parla di aterosclerosi con riferimento all’atema, che denota la placca di grasso formata.

Quali sono le cause dell’arteriosclerosi?

Anche se l’arteriosclerosi è definita da alcuni ricercatori come un fenomeno normale associato all’invecchiamento, tale sclerosi arteriosa può contribuire a molti fattori, tra cui:

Genetico;

Disturbi metabolici;

Cattive abitudini alimentari;

Mancanza di attività fisica

alcuni fattori di stress.

Chi è che riguarda?

Date le molte cause dell’aspetto, arteriosclerosi può colpire molte persone. Tra le popolazioni più a rischio, ci sono:

Gli anziani;

persone che sono virtualmente non fisiche;

Persone in sovrappeso;

persone con dislipidemia (iperlipidemia e colesterolo alto);

Persone con diabete;

persone con ipertensione, cioè con ipertensione;

Fumatori.

Qual è il rischio di complicanze?

L’arteriosclerosi può rimanere asintomatica per diversi anni. Tuttavia, nei casi più gravi può ostinterare le arterie necessarie per il corretto funzionamento del corpo, come le arterie coronarie e le arterie carotidee. Causando scarsa ossigenazione, ostruzione di queste arterie può portare a:

infarto miocardico;

Corsa;

dell’arteria oblaterale degli arti inferiori (Aomi).

Quali sono i sintomi dell’arteriosclerosi?

Arteriosclerosi può rimanere invisibile o manifestarsi in vari sintomi. Quest’ultimo dipende dalle arterie colpite dalla sclerosi.

L’arteriosclerosi può, in particolare, dare origine a:

dolore localizzato, soprattutto quando si muove o a livello del seno con l’insorgenza di angina;

aritmia cardiaca, che può essere associata con alta pressione sanguigna;

carenza motoria e/o sensibile degli arti superiore e inferiore;

zoppia intermittente;

Disabilità visiva;

mancanza di respiro;

Vertigini.

Come prevenire l’arteriosclerosi?

La prevenzione dell’arteriosclerosi è quella di limitare i fattori di rischio come cattive abitudini alimentari e sedentarietà. Per fare questo, si consiglia:

Avviare una dieta sana ed equilibrata, limitando il consumo di alimenti trasformati e grassi in eccesso, zuccheri e alcol;

praticare attività fisica regolare.

Per prevenire il verificarsi di aterosclerosi, è anche consigliabile sottoporsi a un monitoraggio medico regolare. Dovrebbe includere un equilibrio lipidico per analizzare il colesterolo totale, colesterolo HDL, colesterolo LDL e trigliceridi nel sangue. Si raccomanda anche il monitoraggio del peso e della pressione sanguigna per limitare il rischio di complicanze.

Come trattare l’arteriosclerosi?

Il trattamento dell’arteriosclerosi dipende dalla sua origine, dalla corrente e dalla gravità.

Trattamento medicinale è previsto per l’arteriosclerosi. I medici possono prescrivere:

agente ipotensivo;

statine;

antiaggreganti piastriche.

Il trattamento chirurgico può essere effettuato se l’arteriosclerosi rappresenta un rischio di vita. L’operazione ha lo scopo di ripristinare la circolazione quando le arterie coronarie o carotidi sono bloccate. A seconda delle circostanze, le operazioni possono essere pianificate:

angioplastica per espandere il diametro delle arterie coronarie;

Rimozione di placche aterosclerotiche;

bypass coronarico per bypassare le arterie ostruite.

Author: Muzio Fallaci
Muzio Fallaci
Urologo-riproduttore. In occasione di consultazioni in Centrobenessereperuomini.it dal 2019 (nato il 21 marzo 1973 a Roma) Qualificazione: Università UNIMI di Milano Associazione Italiana Urologi Associazione Urologica Americana Qualifiche aggiuntive negli ospedali: Policlinico di Milano ASST Grande Niguarda Metropolitana Per molto tempo ha lavorato presso il Centro per la Protezione della Maternità e dell'Infanzia, dove ha consigliato ai pazienti vari aspetti della riproduzione e dell'urologia. Il medico è stato poi consulente di società di ricerca internazionali nel campo dell'urologia. Muzio Fallaci è ora autore e coautore di circa 10 libri pubblicati sul sito della Biblioteca Nazionale Di Medicina Italiana. Passa il suo tempo libero con la sua famiglia. Hobby: pallavolo e biliardo